potatura verde

Cura dell’albero: potatura verde

I principali vantaggi di una potatura verde secondo l’arboricoltura moderna.

Compartimentazione veloce dei tagli: i tessuti sono nel massimo dell’attività e reagiscono in fretta alle ferite isolandole e creando il callo più velocemente.

Rapida correzione della chioma: l’arboricoltore può eliminare i rami in competizione durante la loro massima attività, favorendo i rami che meglio formano la struttura portante dell’albero.

Maggiore durata dell’intervento: a parità di massa vegetale asportata riduce la risposta vegetativa delle piante in modo maggiore rispetto alla potatura invernale, facilitando il contenimento della chioma su soggetti molto vigorosi.

Chioma più ordinata e compatta: rispetto ad una potatura invernale si hanno minori riscoppi di vegetazione (succhioni).

Intervento più facile: i rami morti o deboli sono più visibili, rendendo il compito di identificazione da parte dell’arboricoltore più veloce e sicuro.

Intervento più preciso: la sollecitazione dovuta al peso del fogliame nei punti critici della struttura dell’albero consente all’operatore di verificare la stabilità e correggere l’ingombro della chioma nel periodo dell’anno in cui è massima.

Riduzione del fabbisogno di acqua: in condizioni di stress idrico-alimentare estivo tipico di alcune aree urbane, si riduce la quantità d’acqua assorbita dalle radici, in quanto viene rimossa una porzione di chioma.

Fonti

Condizioni tecniche di massima per la cura degli alberi (ZTV – Baumpflege) — P. Klug, La cura dell’albero ornamentale in città — C. Mattheck e H. Breloer, La stabilità degli alberi — L. Shigo, Modern Arboriculture